luned́ 16 dicembre 2019
Città di Monte San Savino
Home » News / Scheda News

ATTENZIONE COMUNICAZIONE URGENTE ALLUVIONE DEL 27/28 LUGLIO 2019

 AVVISO A TUTTA LA CITTADINANZA
 ALLUVIONE EVENTO DEL 27/28 LUGLIO 2019

L’Amministrazione Comunale di Monte San Savino comunica, in ottemperanza alle indicazioni ricevute dalla Regione Toscana, quanto segue.

IL CONSIGLIO DEI MINISTRI HA RICONOSCIUTO LO STATO DI EMERGENZA NAZIONALE PER L'EVENTO METEOROLOGICO CHE HA COLPITO IL 27 LUGLIO SCORSO LE PROVINCE DI AREZZO E SIENA.

SONO STATI DEFINITI DAL DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE NAZIONALE I MODELLI CHE POSSONO ESSERE UTILIZZATI DAI NUCLEI FAMILIARI E DALLE ATTIVITA’ ECONOMICHE DANNEGGIATI DALL’EVENTO DI LUGLIO PER CHIEDERE IL CONTRIBUTO DI IMMEDIATO SOSTEGNO.

MODELLO B1: PER I NUCLEI FAMILIARI
MODELLO C1: PER LE ATTIVITÀ ECONOMICHE PRODUTTIVE

I MODULI SONO DISPONIBILI IN ALLEGATO ALLA PRESENTE PAGINA E PRESSO L’UFFICIO POLIZIA MUNICIPALE CON SEDE IN CORSO SANGALLO N. 97 – NEGLI ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO.

UNA VOLTA COMPILATI E SOTTOSCRITTI – CON ALLEGATA COPIA DEL DOCUMENTO DI IDENTITÀ IN CORSO DI VALIDITA’ - DOVRANNO ESSERE PRESENTATI AL PROTOCOLLO GENERALE DELL’ENTE IN CORSO SANGALLO N. 38 PIANO TERRA - ENTRO IL 12 DICEMBRE 2019 ALLE ORE 18.00.

DOVRANNO ESSERE PRESENTATI ANCHE DA CHI AVEVA GIA’ INOLTRATO LA RICHIESTA DI RISARCIMENTO DANNI ALL’AMMINISTRAZIONE.

Indicazioni operative comuni sia per le domande di immediato sostegno che per le schede di ricognizione:
a) presentazione dei moduli
Il modulo, sia di privati che di attività economiche e produttive, deve essere presentato esclusivamente all’Amministrazione comunale dove il bene danneggiato è ubicato. Il modulo deve essere debitamente sottoscritto dal richiedente. Deve essere presentato entro le ore 18.00 del 12 DICEMBRE 2019:
1. per le attività economiche via PEC;
2. nel caso dei privati può essere consegnato a mano all’ufficio indicato dal Comune (Uff. Protocollo), oppure può essere spedito con posta elettronica certificata PEC o anche tramite raccomandata A/R: in tal caso farà fede la data del timbro dell’ufficio postale o dell’invio pec (in questi casi è comunque opportuno che si anticipi l’invio per posta elettronica);
b) immobili in regola con normativa urbanistica
i contributi devono essere finalizzati al recupero della funzionalità della abitazione principale, abituale e continuativa o della sede dell’attività economica e produttiva: NON sono accoglibili richieste per fabbricati in tutto o in parte realizzati in maniera difforme dalle vigenti disposizioni urbanistiche e comunque dalla normativa in materia.

Indicazioni operative per la procedura dell’immediato sostegno (articolo 3 comma 3 OCDPC 611/2019):
c) importo del contributo di immediato sostegno
 valore massimo di 5.000,00 per i nuclei familiari e 20.000,00 euro per attività economiche e produttive (che includono imprese, liberi professionisti e associazioni noprofit che esercitano un’attività economica);
d) pertinenze
 il bene danneggiato può essere una pertinenza solo se la stessa si configura come unità strutturale unica rispetto all’immobile destinata ad abitazione o a sede di attività economica o produttiva (vedi sezione 7 Esclusioni);
e) aree e fondi
il bene danneggiato può essere un’area o fondo esterno al fabbricato ove si trova l’abitazione o la sede di attività economica o produttiva, a condizione che siano direttamente funzionali all’accesso al fabbricato medesimo (vedi sezione 7 Esclusioni);
f) prestazioni tecniche ed eventuali adeguamenti obbligatori per legge
 sono ammissibili al contributo anche le spese di progettazione, direzione lavori ecc., comprensive degli oneri riflessi (cassa previdenziale) nonché quelle per gli adeguamenti obbligatori per legge;
g) appendice 1 da compilare a cura del Comune
nel modulo B1 e C1 c’è una appendice che deve essere compilata direttamente dal comune;
h) altri contributi
se la domanda di contributo viene formulata da privati che già beneficiano di contributo per l’autonoma sistemazione, la concessione del “contributo per l’immediato sostegno” implica dalla stessa data della concessione l’annullamento del contributo per l’autonoma sistemazione;
i) assicurazione
si precisa che ove il beneficiario abbia conseguito un indennizzo assicurativo per il medesimo bene
oggetto della domanda, l’importo del contributo si somma all'indennizzo fino a concorrenza del danno ammesso a contributo;
l) erogazione del contributo
ai fini dell’effettiva erogazione del contributo i soggetti beneficiari privati dovranno presentare al Comune le attestazioni di spesa sostenuta (fatture, scontrini o ricevute fiscali debitamente quietanzate): il Comune provvederà ad inserire le predette documentazioni sulla piattaforma informatica che viene utilizzata dagli uffici regionali a supporto del Commissario delegato. Per le attività economiche verrà approvata la procedura di erogazione a seguito di verifica delle spese effettivamente realizzate e previa verifica di alcuni requisiti di ammissibilità quali l’essere impresa attiva e non soggetta a procedure concorsuali, la regolarità contributiva, l’emissione della certificazione antimafia.


I cittadini sono tenuti a sapere che la modulistica richiesta sarà prodotta esclusivamente ai fini della ricognizione prevista dall’articolo 5 comma 2 lettera d) della legge n. 225 del 1992 e s.m.i. e non costituisce riconoscimento automatico di eventuali contributi a carico della finanza pubblica per il ristoro dei danni subiti.

 

File allegati
Scarica file in formato SCONOSCIUTO Avviso
Scarica file in formato PDF Lettera istruzioni per schede AR e SI
Scarica file in formato SCONOSCIUTO MODELLO B1
Scarica file in formato PDF MODELLO B1 (pdf)
Scarica file in formato DOC Modello C1
Scarica file in formato PDF Modello C1 (pdf)

Comune di Monte San Savino CF e PI 00272160516 Corso Sangallo 38 - 52048 Monte San Savino
Tel.: 0039 0575 81771 Fax: 0039 0575 843076 comune@citymonte.it - turismo@citymonte.it