martedý 26 marzo 2019
Città di Monte San Savino
Home / Commissione Pari OpportunitÓ / Regolamento

Regolamento

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA’

 

Articolo 1 – Istituzione

 

In attuazione del principio di parità stabilito dall’articolo 3 della Costituzione Italiana è istituita, presso l’Amministrazione Comunale di Monte San Savino, la Commissione per le Pari Opportunità .

 

Articolo 2 – Finalità

 

La Commissione è un organo permanente che si propone di eseguire le seguenti finalità:

a)      contribuire all’effettiva attuazione dei principi di uguaglianza e di parità tra cittadini sanciti dall’articolo 3 della Costituzione, anche mediante l’attuazione di “azioni positive” ai sensi delle Leggi 22.06.90 n.164 e 10.04.91 n. 125.

b)      promuovere  e realizzare pari opportunità tra tutti i cittadini con particolare riferimento alle problematiche legate all’appartenenza ai due sessi, nell’educazione, nella formazione, nella cultura, nei comportamenti, nella partecipazione alla vita sociale, politica ed economica, nelle istituzioni, nella vita familiare e professionale, per rimuovere gli ostacoli che, di fatto, impediscono la piena parità.

 

Articolo 3 – Compiti

 

1) La Commissione ha il compito di elaborare e formulare proposte in ordine a:

a)      promozione e svolgimento di indagini e ricerche sugli aspetti più rilevanti della condizione femminile nel territorio comunale;

b)      raccolta e diffusione dei risultati di indagini e di ricerche di ogni documentazione prodotta in merito, anche attraverso l’organizzazione di incontri, convegni, seminari e pubblicazioni;

c)      divulgazione ed attuazione delle leggi comunitarie, nazionali e regionali inerenti in via diretta e indiretta alla condizione femminile con particolare riferimento alle leggi in materia di lavoro, formazione e servizi sociali;

d)     indicazioni per la redazione dei documenti di programmazione  per l’applicazione di “codici di comportamento” all’interno dell’Ente;

e)      promozione di progetti ed interventi nel mondo della scuola per educare le nuove generazioni al riconoscimento e alla valorizzazione della differenza di genere e di orientamento sessuale, eliminando gli stereotipi sessisti presenti nella comunicazione scritta ed orale;

f)       promozione di forme continuative di collaborazione con le donne immigrate, presenti sul  territorio, sia in forma singola che associata;

g)      promozione, inoltre, di forme di solidarietà e cooperazione verso le donne dei Paesi in via di sviluppo;

h)      promozione di  iniziative utili a contrastare la violazione dei diritti umani di cui sono vittime le donne;

2)      La Commissione predispone:

a)      un documento programmatico per l’anno successivo e lo invia al Sindaco entro il 1° dicembre di ogni anno;

b)      una relazione sull’attività svolta da inviare al Sindaco entro il 31 marzo dell’anno

       successivo;

 

 

 

Articolo 4 – Composizione e nomine

 

1.      La Commissione è composta di norma da 15 membri, di questi le elette al Consiglio Comunale e il Sindaco sono membri di diritto, mentre gli altri sono scelti dalla Presidente, dalle elette e dal Sindaco, su una rosa di candidature proposte sulla base delle domande presentate dalle donne interessate, residenti nel Comune di Monte San Savino, che abbiano riconosciute esperienze di carattere associativo, sociale, culturale, professionale, economico, politico, civile, in riferimento ai compiti della Commissione e/o comunque abbiano un interesse personale alle tematiche di sua competenza.

2.      La Commissione dovrà essere costituita da almeno:

·         Una donna impegnata in associazioni, enti e movimenti con sede legale nel comune e che operino sul territorio comunale;

·         Due donne in rappresentanza delle giovani generazioni (18-32 anni)

3.      Il Sindaco, o l’assessore delegato, entro un mese dall’esecutività del presente regolamento oppure entro un mese dall’insediamento del Consiglio Comunale, provvede a mezzo di pubblici avvisi a comunicare circa le modalità di presentazione delle proposte di candidatura al fine di individuare i membri della Commissione. La proposta della candidatura deve essere presentata all’Amministrazione Comunale, previa pubblicazione di apposito bando, corredata da un curriculum personale, da cui si evincano le esperienze nei campi sopra indicati e/o la chiara motivazione personale.

4.      La Commissione viene nominata all’unanimità dal Presidente e dai membri di diritto, previa valutazione delle auto candidature pervenute ed in base ai criteri di selezione approvati dalla Giunta Comunale;

5.      La Commissione resta in carica fino alla scadenza del mandato del Consiglio Comunale ed esercita le sue funzioni fino all’insediamento del nuovo;

6.      Le componenti della Commissione decadono per dimissioni o per assenze non giustificate a tre sedute consecutive. In caso di decadenza di una componente, si provvederà a definire la sostituta in base alle domande presentate.

7.      Alla seduta della Commissione possono partecipare in qualità di consulenti, senza diritto di voto, tutti coloro che per specifiche competenze, verranno convocati dalla Commissione stessa.

 

Articolo 5 – Presidenza della Commissione

 

1)      Il Sindaco indicherà come presidente una persona di sua fiducia; le elette dovranno esprimersi a riguardo;

2)      Il Presidente:

·         Convoca e presiede le riunioni della Commissione

·         Predispone l’ordine del giorno delle riunioni e tiene informato il Sindaco o un suo delegato sulle iniziative adottate

·         Promuove l’attuazione delle iniziative approvate dalla Commissione

       3)  Il Vice-presidente sarà eletto nella prima seduta a voto segreto dalle componenti della Commissione

 

 

 

 

 

Articolo 6 – Funzionamento della Commissione

 

1)      La Commissione si riunisce di norma, una volta al mese e, comunque su iniziativa della Presidente o qualora lo richieda almeno un terzo dei componenti. In tal caso deve essere convocata entro 15 giorni dal ricevimento della richiesta.

2)      La convocazione deve essere fatta per iscritto e deve essere recapitata almeno 5 giorni prima della data fissata per la riunione.

3)      La convocazione deve contenere indirizzo, luogo e ordine del giorno.

4)      Un terzo dei componenti della Commissione può, in apertura di seduta, chiedere l’iscrizione di nuovi punti all’ordine del giorno. La proposta deve essere approvata dalla maggioranza dei presenti.

5)      Per la validità delle sedute della Commissione è necessaria la presenza della maggioranza dei componenti e le decisioni sono assunte con il criterio di maggioranza.

6)      Il presidente della Commissione ha la facoltà di aggiornare, anche verbalmente, la seduta quando non venga esaurita la trattazione degli argomenti all’ordine del giorno.

7)      Al termine di ogni riunione della Commissione deve essere redatto da parte del segretario, nominato dal Presidente tra i membri della Commissione, un verbale che deve essere letto, approvato e sottoscritto in apertura della seduta successiva.

8)      La Commissione, per la realizzazione dei propri compiti istituzionali può avvalersi direttamente della collaborazione di Enti, Organizzazioni e istituzioni competenti o specializzate nella materia d’intervento della Commissione stessa.

Comune di Monte San Savino CF e PI 00272160516 Corso Sangallo 38 - 52048 Monte San Savino
Tel.: 0039 0575 81771 Fax: 0039 0575 843076 comune@citymonte.it - turismo@citymonte.it